Chevrolet Spark EV

Chevrolet ha oggi annunciato, attraverso un comunicato stampa, la produzione di una versione completamente elettrica della propria city-car Spark. Si chiamerà Spark EV e sarà venduta in un numero limitato sul mercato statunitense e globale a partire dal 2013. L’auto verrà alimentata da batterie agli ioni di litio fornite dall’A123 Systems, ma non sono ancora stati diffusi dati tecnici su prestazioni e, sopratutto, autonomia.

Jim Federico, global vehicle chief engineer for electric vehicles, ha dichiarato: “La Spark EV è un altro passo avanti nel nostro piano, che ha come obiettivo finale quello di offrire ai clienti una varietà di soluzioni elettriche per soddisfare le esigenze dello stile di vita odierno e il trasporto delle persone in tutto il mondo.” Con questa vettura si amplia così la gamma delle auto elettriche di Chevrolet, di cui fanno parte le già note Volt extended-range EV e la Malibu Eco con eAssist technology.

Il comunicato stampa.

Annunci

GM India presenta la Beat EV

General Motors ha presentato in India la Chevrolet Beat Battery Electric Vehicle. La scelta di Nuova Delhi come base per la sperimentazione non è casuale, viste le celebrazioni per il World Enviroment Day ed il crescente interesse di questo paese per la mobilità ad emissioni zero.

GM aveva in passato stretto un accordo col costruttore locale REVA per la realizzazione di una E-Spark. La presentazione, con grande copertura mediatica si tenne al Salone di Nuova Delhi del 2010, ma poco dopo Mahindra ha acquisito REVA e ciò ha portato GM a interrompere la collaborazione e a portare avanti un programma interno il cui risultato è la Beat EV.

La vettura utilizza la batteria a 300 celle a ioni di litio derivata dalla sorella maggiore Chevroler Volt, con capacità di 20 kWh, peso di 270 kg e raffreddamento a liquido, con temperature d’esercizio comprese tra -20 e 45 gradi centigradi. L’autonomia raggiunge quota 130 km, con tempi di ricarica inferiori alle 8 ore con prese da 240 V.

Il propulsore elettrico eroga circa 45 Kw ed abbinato ad una trasmissione monomarcia, ma a differenza della Volt non è previsto un propulsore endotermico con funzione di range extender. General Motors, secondo le informazioni raccolte da Indianautoblog, non ha piani precisi per la produzione in serie di questo modello, ma l’India è uno dei mercati su cui si sta valutando il prodotto insieme con Cina, Korea e Germania. Le batterie agli ioni di Litio sono troppo costose per un mercato emergente come quello indiano che soffre inoltre di frequenti interruzioni nella distribuzione di corrente elettrica. Prima che con le batterie, GM vuole impressionare il mercato con le vetture diesel. Il prodotto di massa per il mercato indiano sarà infatti la Beat diesel, in arrivo per la seconda metà di luglio.

Il comunicato stampa (in inglese) è disponibile su media.gm.com.

Chevrolet E-Spark: confermata l’elettrica entro l’anno

La E-Spark, vettura elettrica di Chevrolet, sarà lanciata entro l’anno. Lo assicura il direttore marketing di GM India, Gaurav Guptu, che ne ha assicurato l’arrivo entro dicembre. Realizzata in collaborazione con Reva, è basata sulla piattaforma della Matiz (nonostante il nome potesse far pensare alla recente Spark); sarà la prima piccola elettrica 4 porte e 4 posti al mondo, come dichiara General Motors, e inzialmente sarà dedicata al mercato indiano.

Luogo della presentazione, infatti, è stato l’Auto Expo di New Delhi lo scorso gennaio ed è indubbio che intende fare concorrenza alla versione elettrica della Tata Nano, anch’essa annunciata di recente. Di un arrivo nel nostro Continente ancora non ci sono conferme, la E-Spark sarà realizzata inizialmente in 5.000 esemplari all’anno nello stabilimento di Maharashtra.

Via autoblog.it

Chevrolet E-Spark: auto elettrica al Salone di Nuova Delhi

Chevrolet E-Spark è il prototipo di un’auto elettrica realizzata da Chevrolet in collaborazione con Reva. Svelata al recente Salone di Nuova Delhi a dispetto del nome non si tratta della nuova citycar che vedremo presto sul nostro mercato ma bensì della vecchia Matiz, rivista nel frontale e in alcuni dettagli. Il tutto per contenere i costi di quello che sarà un modello di serie a partire da quest’anno.

La base meccanica sarà quella della Reva NXR mentre le batterie potranno essere al nichel o al litio con relative differenze in fatto di prezzo, prestazioni e autonomia.

Chevrolet non ha per ora fornito dati ufficiali riguardo i tempi di ricarica o sul prezzo d’acquisto. La Reva NXR nei mercati europei ha un costo compresto tra i 9.000 e i 15.000 euro.

Via MotoriOnline

Luis AG: dalla Germania una city car elettrica su base Chery QQ

La tedesca Luis AG, specializzata in strumenti elettronici, ha presentato la vettura elettrica Free. Assemblata in Cina con evidenti richiami alla vecchia Chevrolet Matiz sulla base della Chery QQ (la copia cinese della Matiz M150), nasce con l’idea di proporre in Germania una vettura low cost ad emissioni zero: il motore da appena 7,2 cavalli, che salgono ad 11,4 nella versione più costosa, limita l’utilizzo all’ambito cittadino, in compenso l’autonomia è di 210 km. La versione Basic, offerta a 11.999 €, ha una velocità massima di appena 60 km/h, che salgono ad 80 km/h per la più potente Confort, proposta a 14.999 €.

Via autoblog.it da es.AutoBlog.com