Autonomia di 132 km per la Spark EV

La Chevrolet Spark Ev è stata ufficialmente omologata dall’Epa (Environmental Protection Agency) statunitense con un consumo medio di 119 MPGe (miglia per gallone equivalente), valore creato appositamente per i modelli a trazione esclusivamente elettrica.

Chevrolet Spark EV

Il valore, secondo quanto affermato dal Costruttore, supera quello della diretta rivale, la Honda Fit Ev, che con 118 MPGe aveva da poco stabilito un nuovo parametro di riferimento. L’autonomia della Spark elettrica, secondo i calcoli, è pari a 82 miglia (132 km).

Dotata di un motore elettrico da 130 CV e 542 Nm, la piccola Chevrolet può toccare i 100 km/h da fermo in 8,5 secondi, mentre le sue batterie al ltio da 21 kWh, garantite otto anni o 160.000 km, richiedono circa 6-8 ore per la ricarica completa a 230 V. In futuro verrà proposto un caricatore combinato a corrente continua che permetterà di recuperare l’80% dell’autonomia in 20 minuti.

La commercializzazione della Spark Ev, la cui meccanica viene assemblata nella fabbrica GM di White Marsh a Baltimora, inizierà in estate in California e Oregon, mentre nel corso del 2014 è previsto il lancio in alcuni mercati europei: per il momento non è stata menzionata in particolare l’Italia.

Spark EV al Salone di Ginevra 2013

Spark EV Los Angeles

Dopo il debutto mondiale della Spark Electric Vehicle a Los Angeles lo scorso anno, la nuova citycar di Chevrolet alimentata a batteria sarà presentata per la prima volta al pubblico europeo al Salone dell’Automobile di Ginevra. Questo modello sarà venduto in selezionati mercati europei a partire dal 2014. Continua a leggere

Spark EV al Salone di Los Angeles 2012

Al Salone di Los Angeles, in programma questo mese, Chevrolet presenterà la versione elettrica plug-in di Spark, la popolare citycar del marchio. Spark EV è uno dei 13 prodotti nuovi o significativamente rinnovati che Chevrolet lancerà nel 2013.

“Chevrolet continua a sfruttare lo slancio di otto trimestri consecutivi di vendite mondiali record presentando nuovi prodotti, equipaggiamenti e tecnologie studiate per offrire ai consumatori livelli eccezionali di funzionalità, comfort e praticità,” ha dichiarato Chris Perry, vice presidente Marketing Globale Chevrolet.

“Spark EV e la prossima generazione di MyLink dimostrano l’impegno di Chevrolet nell’offrire le tecnologie avanzate che i clienti desiderano adottare e apprezzano particolarmente,” ha dichiarato Perry.

Spark ha conquistato il mercato americano grazie al suo design espressivo, alla spaziosità dell’abitacolo e alla connettività garantita da MyLink. Nei primi tre mesi di vendita, Spark ha registrato risultati eccellenti, in particolare a Los Angeles.  Sfruttando questo successo, la versione elettrica plug-in di Spark EV offrirà ai consumatori le stesse caratteristiche che hanno reso così popolare il modello benzina, offrendo al contempo la tecnologia e le prestazioni dell’elettricità pura.

MyLink si distingue per la facilità d’uso. Con il lancio di Impala 2014, a MyLink si aggiungono nuovi livelli di personalizzazione e un’integrazione dello smartphone ancora più completa.

Nuovi dettagli sulla Spark EV

La Chevrolet Spark EV arriverà sul mercato nel corso del prossimo anno come modello 2014. Il motore elettrico della city car produce almeno 100 kW di potenza, cioè poco più di 130 cv, con una coppia immediatamente disponibile di 542 Nm. Questa combinazione dona alla vettura un’accelerazione da 0 a 100 km/h in circa 8 secondi.

Grazie ad uno speciale sistema di ricarica, inoltre, la Chevrolet Spark EV può essere portata all’80% della capacità in più o meno 20 minuti. Con una presa da 240 V si può arrivare al 100% in meno di 7 ore. La batteria agli ioni di litio da 20 kWh è garantita per 160.000 km o otto anni ed è in grado di sostenere diverse ricariche al giorno. Un’applicazione speciale permette di monitorare lo stato della carica da remoto attraverso lo smartphone.

Molta della tecnologia utilizzata per questa city car deriva dall’esperienza accumulata nello sviluppo e nella produzione della Chevrolet Volt, con la quale condivide il 75% delle componenti. La Chevrolet Spark EV è una delle auto elettriche con le quali GM intende aggredire questo particolare mercato nel corso dei prossimi anni.

www.autoblog.it

Spark EV: il debutto sarà in Korea

Chi negli Stati Uniti era in attesa dell’arrivo nelle concessionare della Spark EV, versione 100% elettrica della city car, dovrà pazientare più del previsto. General Motors ha infatti annunciato l’imminente debutto dell’attesa versione, ma in Korea del Sud, mercato che rappresenta circa il 25% di tutte le Chevrolet vendute nel mondo.

Secondo il Wall Street Journal, GM Korea, che è per il 77% di proprietà della casa automobilistica degli Stati Uniti (il resto è di proprietà di Korea Development Bank e Shanghai Automotive Industry Corp.), inizierà a produrre e vendere la Spark 100% elettrica nel 2013.

GM, che dice di investire più di 900 milioni di dollari l’anno nello sviluppo dei veicoli a trazione elettrica, “esporterà” eventualmente la Spark EV anche negli Stati Uniti, anche se pochi dettagli sono stati resi noti su questa operazione. Nel mese di marzo GM ha iniziato una serie di test in California ed è quindi molto probabile che la Spark EV sarà un’auto “conforme” alla normativa californiana. Si stima che l’auto avrà un’autonomia di circa 160km (100 miglia) con una singola carica.

Foto spia della Spark EV

La foto amatoriale che ha pubblicato ieri Autoblog.it dimostra che i test sulla Chevrolet Spark EV, versione 100% elettrica della city car, procedono a ritmi serrati. La vettura ad emissioni zero dovrebbe essere introdotta sul mercato nel 2013 come sorella minore della Chevrolet Volt. Rispetto al modello di serie avrà un fascione frontale ridisegnato, in particolare la griglia ed i fari fendinebbia. Nuovo anche il posteriore con un paraurti modificato e l’assenza di tubi di scarico.

Sotto il cofano di quest’auto troverà posto un motore elettrico da 114 cv, alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio prodotto dalla società A123 Systems.

Chevrolet mostra il motore della Spark EV

Chevrolet ha messo in luce la propria esperienza nel campo Eco in un impianto pilota a Wixom, un sobborgo di Detroit, dove ha creato un motore elettrico da 85 kW (114 CV) che debutterà nel 2013 sulla Spark EV. La casa americana inoltre è in anticipo rispetto all’inizio della produzione nazionale di motori elettrici presso lo stabilimento della GM a White Marsh (nei pressi di Baltimora).

Larry Nitz, GM executive director of Vehicle Electrification Engineering ha dichiarato: “Per rispondere alle esigenze dei nostri clienti in tutto il mondo dobbiamo incrementare lo sviluppo e la produzione di veicoli con motori elettrici”.
Attualmente sono già molti i modelli GM che adottano un motore elettrico per la propulsione: Chevrolet Volt, Chevrolet Malibu Eco, Chevrolet Silverado Hybrid, Buick Lacrosse eAssist, Buick Regal eAssist, GMC Sierra Hybrid, GMC Yukon and Yukon Denali Hybrid, and Cadillac Escalade Hybrid.

Comunicato media.gm.com

Chevrolet Spark EV

Chevrolet ha oggi annunciato, attraverso un comunicato stampa, la produzione di una versione completamente elettrica della propria city-car Spark. Si chiamerà Spark EV e sarà venduta in un numero limitato sul mercato statunitense e globale a partire dal 2013. L’auto verrà alimentata da batterie agli ioni di litio fornite dall’A123 Systems, ma non sono ancora stati diffusi dati tecnici su prestazioni e, sopratutto, autonomia.

Jim Federico, global vehicle chief engineer for electric vehicles, ha dichiarato: “La Spark EV è un altro passo avanti nel nostro piano, che ha come obiettivo finale quello di offrire ai clienti una varietà di soluzioni elettriche per soddisfare le esigenze dello stile di vita odierno e il trasporto delle persone in tutto il mondo.” Con questa vettura si amplia così la gamma delle auto elettriche di Chevrolet, di cui fanno parte le già note Volt extended-range EV e la Malibu Eco con eAssist technology.

Il comunicato stampa.

GM India presenta la Beat EV

General Motors ha presentato in India la Chevrolet Beat Battery Electric Vehicle. La scelta di Nuova Delhi come base per la sperimentazione non è casuale, viste le celebrazioni per il World Enviroment Day ed il crescente interesse di questo paese per la mobilità ad emissioni zero.

GM aveva in passato stretto un accordo col costruttore locale REVA per la realizzazione di una E-Spark. La presentazione, con grande copertura mediatica si tenne al Salone di Nuova Delhi del 2010, ma poco dopo Mahindra ha acquisito REVA e ciò ha portato GM a interrompere la collaborazione e a portare avanti un programma interno il cui risultato è la Beat EV.

La vettura utilizza la batteria a 300 celle a ioni di litio derivata dalla sorella maggiore Chevroler Volt, con capacità di 20 kWh, peso di 270 kg e raffreddamento a liquido, con temperature d’esercizio comprese tra -20 e 45 gradi centigradi. L’autonomia raggiunge quota 130 km, con tempi di ricarica inferiori alle 8 ore con prese da 240 V.

Il propulsore elettrico eroga circa 45 Kw ed abbinato ad una trasmissione monomarcia, ma a differenza della Volt non è previsto un propulsore endotermico con funzione di range extender. General Motors, secondo le informazioni raccolte da Indianautoblog, non ha piani precisi per la produzione in serie di questo modello, ma l’India è uno dei mercati su cui si sta valutando il prodotto insieme con Cina, Korea e Germania. Le batterie agli ioni di Litio sono troppo costose per un mercato emergente come quello indiano che soffre inoltre di frequenti interruzioni nella distribuzione di corrente elettrica. Prima che con le batterie, GM vuole impressionare il mercato con le vetture diesel. Il prodotto di massa per il mercato indiano sarà infatti la Beat diesel, in arrivo per la seconda metà di luglio.

Il comunicato stampa (in inglese) è disponibile su media.gm.com.

Chevrolet E-Spark: confermata l’elettrica entro l’anno

La E-Spark, vettura elettrica di Chevrolet, sarà lanciata entro l’anno. Lo assicura il direttore marketing di GM India, Gaurav Guptu, che ne ha assicurato l’arrivo entro dicembre. Realizzata in collaborazione con Reva, è basata sulla piattaforma della Matiz (nonostante il nome potesse far pensare alla recente Spark); sarà la prima piccola elettrica 4 porte e 4 posti al mondo, come dichiara General Motors, e inzialmente sarà dedicata al mercato indiano.

Luogo della presentazione, infatti, è stato l’Auto Expo di New Delhi lo scorso gennaio ed è indubbio che intende fare concorrenza alla versione elettrica della Tata Nano, anch’essa annunciata di recente. Di un arrivo nel nostro Continente ancora non ci sono conferme, la E-Spark sarà realizzata inizialmente in 5.000 esemplari all’anno nello stabilimento di Maharashtra.

Via autoblog.it