Spark: tutto nasce da una scintilla


Una scintilla di vitalità, una scintilla di genialità – tutto inizia con una scintilla. Spark, infatti, significa scintilla, in inglese. La nuovissima minicar Chevrolet rappresenta un nuovo inizio. Una vettura che sfida il pregiudizio delle macchine piccole che devono essere o trendy o pratiche, o di qualità superiore o a buon prezzo. Spark cambia le regole. È tutto: espressiva, originale e funzionale, offre stile e tutte le caratteristiche di intrattenimento più attuali, oltre a praticità, bassi consumi e basse emissioni di CO2.

E tutto ciò ad un prezzo contenuto, secondo la filosofia Chevrolet.

Prodotta per entrare a far parte dell’affollato segmento delle minicar, il mercato che al momento è quello a più rapida crescita nel nuovo panorama mondiale, Spark è una new entry progettata per attrarre pubblico ovunque: in Asia, Europa, Africa, Australia e Stati Uniti.

Quando Spark “illuminerà” gli Showroom Chevrolet d’Europa, nel primo trimestre del 2010, ma presentata in anteprima in Italia in location selezionate, supererà ogni aspettativa degli acquirenti “tipo” di auto di piccole dimensioni, un target eterogeneo e in costante ascesa. Nel 2009, il segmento “A”, quello delle minicar, ha continuato a crescere ed ora costituisce almeno il 10% del totale del mercato Europeo delle auto per il trasporto privato, cresciuto del 6,5% nel 2008 e poco meno del 5% nel 2005.

In Italia, il mercato dell’Europa occidentale più importante per Chevrolet, oltre il 23% delle auto vendute appartiene al segmento A del mercato.

Fin dal principio, Spark è stata ideata e progettata per essere moderna ed espressiva, oltre che a caratterizzarsi per livelli eccezionali di spazio e praticità. Non esistono molte vetture di piccole dimensioni che offrano il vantaggio di 5 porte, 5 posti e di un comodo portabagagli.

Spark è una vettura che, grazie al suo design unico, non passerà sicuramente inosservata” dichiara Wayne Brannon, Presidente e Direttore Generale di Chevrolet Europe. “Siamo sicuri che la funzionalità, la dinamicità e la maneggevolezza di cui è dotata aiuteranno gli automobilisti nella loro vita quotidiana. In più, offre il meglio in termini di economia di esercizio e manovrabilità”.Quello di Spark è uno stile unico, deciso e adulto come mai si è osato in una city car. È la perfetta combinazione di espressività, innovazione e dinamicità. Una vera rivoluzione.

Fin dal principio, abbiamo voluto innovare tanto nelle dimensioni quanto nel design”, spiega Kim Taewan, Capo Design della Spark e Vice Presidente Design, GMDAT. “Invece del comune approccio ‘carina e simpatica’, abbiamo voluto che Spark fosse più grintosa e moderna. Doveva essere qualcosa di assolutamente rivoluzionario a 360 gradi e, soprattutto, doveva emozionare”.

Le linee esterne della Spark disegnano un profilo molto originale, la cui dinamicità è messa in risalto dai fianchi che in corrispondenza delle ruote si proiettano nettamente verso l’esterno della carrozzeria. La linea del tetto traccia un unico arco che va accentuandosi nelle linee decise e pulite delle fiancate. La visione d’insieme che ne risulta è così quella di un’auto filante, grintosa nella giusta misura e prorompente, senza alcun dubbio di classe superiore rispetto ai modelli di molti concorrenti. Precisione ed attenzione per i dettagli non sono stati solo prerogativa degli esterni della vettura: grazie ad ottimi livelli di qualità, l’abitacolo di Spark è una vera icona di design. I clienti Chevrolet godranno di comfort, spazio e strumentazione di facile utilizzo, il tutto in un contesto di design senza confronti.

Punto focale dell’abitacolo è la strumentazione d’ispirazione motociclistica: un modulo posto sopra il piantone dello sterzo che riporta tutte le informazioni essenziali in poco spazio ma in forma ben leggibile. Il quadro del tachimetro analogico è completato da un contagiri digitale, proprio come quello di una moto sportiva, con illuminazione azzurro ghiaccio quando le luci sono accese. Un elemento esclusivo per la categoria, un chiaro segnale della volontà dei creatori della Spark di aggiungere divertimento alla pura funzionalità.

Gli amanti della musica apprezzeranno il fatto che la Spark possa accogliere ogni tipo di dispositivo audio. Non solo offre un lettore CD compatibile MP3, ma anche prese AUX e USB. In puro stile Chevrolet, la linea avvolgente del posto di guida viene ripresa anche nel lato passeggero.

In ogni caso, non è solo lo stile innovativo di Spark a renderla perfetta per la guida in città. Le dimensioni di Spark e la sua maneggevolezza sono ideali per la vita urbana. La nuova minicar di Chevrolet è davvero compatta: con soli 3640 mm di lunghezza e 1597 mm di larghezza sarà semplice percorrere anche i più angusti tratti cittadini. La Spark ha un comportamento stradale all’insegna della precisione della reattività. Alla base di queste qualità c’è una scocca molto rigida, progettata per offrire al guidatore una sensazione superiore di stabilità, affidabilità e confidenza nel mezzo.

Abbiamo sviluppato Spark con l’intento di offrire ai nostri clienti una minicar di qualità superiore ad un prezzo accessibile”, racconta Jack Keaton, Capo Ingegnere. “Siamo orgogliosi degli alti standard di questo modello e del risultato ottenuto. Spark è ben accessoriata con tecnologia di sicurezza e, ancora più importante, è davvero maneggevole e divertente da guidare”.

Le sospensioni seguono uno schema tradizionale ma efficiente: montanti McPherson davanti e assale torcente al retrotreno. Una combinazione che permette caratteristiche di guida neutre e prevedibili, garantendo agilità in città e al tempo stesso stabilità ad alta velocità.

Su tutti gli allestimenti di Spark è disponibile, a richiesta, il Controllo Elettronico della Stabilità (ESC), che, integrando il controllo della trazione e della frenata, garantisce un’eccellente tenuta del veicolo, sia nel caso di frenata assistita sia in quello di brusche variazioni di carreggiata.

Ovviamente, anche il miglior guidatore, pur trovandosi al volante di un auto con eccellenti qualità dinamiche, può qualche volta ritrovarsi in situazioni ove una collisione è inevitabile. Per questo la Spark è stata progettata fin dall’inizio per offrire elevati livelli di sicurezza passiva.

Il 60% della struttura dell’auto è in acciaio ad alta resistenza, con livelli di rigidità variabili e zone ad assorbimento d’urto per ammortizzare l’energia degli impatti. I profilati e il sottotelaio nel vano motore sono progettati per assorbire energia mantenendo la massima resistenza possibile mentre collassano; una zona di transizione attorno alla base del montante del parabrezza e alla paratia anteriore distribuisce efficacemente l’energia d’urto tutt’attorno – e non attraverso – l’abitacolo.

Una zona simile è presente anche nella parte posteriore del veicolo; il serbatoio e le relative tubature sono progettati in modo da ridurre il rischio di rotture. Forze di impatto superiori sono assorbite da un robusto elemento trasversale per rispettare gli elevati standard che richiedono i crash test Chevrolet, più severi di quelli richiesti dalle normative attuali.

L’alto livello di protezione degli occupanti è ulteriormente garantito dal doppio airbag frontale, dagli airbag a tendina e quelli laterali – integrati nel sedile per proteggere torace e fianchi -, dal pretensionatore delle cinture di sicurezza e dal sistema di retrazione dei pedali. Questi ultimi, in caso di scontro frontale, vengono spinti lontano dai piedi del guidatore per ridurre la possibilità di lesioni.

In Europa Spark sarà offerta con due motori, entrambi a benzina o con doppia alimentazione benzina/GPL, da 1.0 e 1.2 litri.

Le due unità hanno caratteristiche avanzate, come la disattivazione dei condotti di aspirazione per migliorare la ricircolazione dei gas di scarico, garantendo un rendimento ottimale e la stabilità al minimo. La distribuzione a catena assicura la riduzione dei tempi e dei costi di manutenzione per tutta la vita del motore.

La motorizzazione 1.0 e quella superiore da 1.2 litri consumano 5,1 l/100 km di benzina e producono emissioni di CO2 di 119g/km.

In Italia la Spark sarà disponibile in 4 allestimenti: la versione Spark, la versione Spark +, e le versioni LS e LT.

La Spark +, a differenza della versione LS e LT (motorizzazioni 1.0 e 1.2 litri) sarà disponibile solamente con la motorizzazione 1.0. Entrambi i motori saranno offerti a benzina o con doppia alimentazione benzina/GPL.

Nella ridefinizione di ciò che una city car deve offrire, l’aspetto della praticità ha giocato un ruolo fondamentale.

Gli occupanti anteriori hanno infatti fino a 1067 mm (893 mm i passeggeri posteriori) di spazio disponibile per le gambe; lo spazio laterale all’altezza delle spalle di 1295 mm (1255 mm dietro) e quello verticale per la testa di 1010 mm (947 mm dietro) sono a loro volta tra i migliori del segmento, dimostrando che le piccole dimensioni di un’auto non vanno sempre a scapito degli interni.

Diversamente da molte concorrenti, la Spark ha cinque porte e cinque posti. È una delle auto, nel segmento delle minicar, in cui lo spazio interno è stato meglio sfruttato. È perfetta per tutte le occasioni anche per le serate in città con gli amici.

Cartella stampa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...